La formazione del personale civile

Relazione periodica sullo stato delle Province - Anno 2017

Documento redatto sulla base di un sistema unico di rilevazione dei dati e delle notizie provenienti dal territorio sulle più importanti aree tematiche considerate prioritarie per l’Amministrazione.
Il modello di rilevazione è finalizzato alla raccolta annuale di dati e informazioni sulla realtà socio-economica del territorio di ciascuna provincia.
Rispetto al passato, dove la rilevazione era estesa a 15 differenti campi di indagine, il nuovo modello restringe l’osservazione a sole 5 aree tematiche:
B. Ordine e sicurezza pubblica
C. Immigrazione
D. Sociale
E. Protezione civile e ambiente
F. Economia e occupazione
A partire dal 2008, la fase di acquisizione/flusso delle informazioni e di pre-redazione di report di sintesi è stata, e lo è tuttora, assicurata, sulla base di un rapporto contrattuale, dall’Istituto “Guglielmo Tagliacarne”, Fondazione dell’Unione Italiana delle Camere di Commercio, che dal 1986 promuove la diffusione della cultura economica attraverso la progettazione e la realizzazione di studi a carattere economico-statistico, di attività di formazione e aggiornamento.
L’Istituto fornisce a tutte le Prefetture i seguenti elementi:
- Supporto tecnico-informatico necessario, grazie ad un’apposita piattaforma informatica di proprietà dell’Istituto;
- Specifico programma interattivo fruibile on line attraverso il sito dedicato: www.geowebstarter.tagliacarne.it , messo a disposizione delle Prefetture;
- Attraverso tale piattaforma le stesse ricevono, per il tramite dell’Istituto, i dati nazionali/locali per le diverse aree di interesse provenienti, tra l’altro, dallo stesso Ministero dell’Interno, oltre che dal sistema camerale, dall’Istat e da altre fonti, inseriscono quelli nella loro disponibilità e formulano le valutazioni.
Al termine della rilevazione, l’Istituto effettua l’elaborazione del complesso dei dati risultanti, redigendo, per le aree tematiche, appositi report di tipo analitico e descrittivo sulla base degli indicatori di andamento forniti dalle Prefetture. Ed infine, prima di poter confluire nella relazione per la successiva consultazione, viene effettuata un’attenta ed approfondita revisione dei contenuti da parte dell’Ufficio, sia per problemi di coerenza che di tenuta di insieme del documento.
Data pubblicazione il 01/02/2019
Ultima modifica il 21/02/2019 alle 14:59:57


 
Torna su